Semi di lino usi in cucina e curiosità

0
Come usare i semi di lino in cucina?

Piccoli e ricchi di salute, i semi di lino sono una delle fonti vegetali più ricche di acidi grassi benefici per l’organismo. Consigliati per chi segue un’alimentazione di tipo vegetariano o vegano sono eccellenti dal punto di vista nutrizionale e non solo, i semi di lino infatti vengono usati in cucina, per la bellezza e come rimedio naturale per alcuni disturbi.

Semi di lino, quantità e usi in cucina

La dose giornaliera di semi di lino consigliata dagli esperti è di 3 cucchiaini. Ottimi nelle insalate e con le verdure cotte, si possono tritare con il pestino ma sono così piccoli che si possono spargere interi. Utilizzateli solo a fine cottura perché le alte temperature potrebbero far perdere i principi attivi di cui sono ricchi. Inoltre se amate le zuppe, le minestre e le vellutate i semi di lino arricchiscono il piatto senza alterare il sapore. Per gli appassionati di impasti lievitati provate ad aggiungere 3 cucchiaini alla vostra ricetta per un pane o una focaccia speciali e salutari. Infine vi suggeriamo di tritare finemente i semi di lino e aggiungerli agli estratti e ai centrifugati di frutta e verdura per un sorso di salute!

Semi di lino, uso cosmetico

I semi di lino sono particolarmente indicati per la bellezza dei capelli e della pelle. Applicate sulla chioma umida un impacco a base di semi di lino preparato con 250 ml di acqua e 1 cucchiaio di semi. Dopo aver portato ad ebollizione fate riposare per tutta la notte, filtrate il liquido e aggiungete 3 gocce di olio di mandorle dolci o germe di grano. Per capelli rovinati si può arricchire l’impacco con ½ vasetto di yogurt naturale. Se avete problemi di forfora invece l’olio di semi di lino aiuta a risolverli, pasta applicarne qualche goccia (si trova in erboristeria) sul cuoio capelluto prima dello shampoo. Prendersi cura della pelle del viso previene le rughe per nutrire e levigare è ideale una maschera con 2 cucchiai di semi di lino, 1 cucchiaio di miele e 4 cucchiai di acqua calda. La maschera si applica sul viso e si lascia in posa per 15 minuti, poi si risciacqua con acqua tiepida, aiutandosi con un dischetto di cotone.

Semi di lino, rimedi naturali

L’olio di semi di lino ha proprietà lenitive, emollienti e cicatrizzanti, applicatelo con un dischetto di cotone sul viso e lasciate in posa per rimediare ai segni dell’acne e del freddo intenso. Se il vostro problema invece è la stitichezza, prima di andare a dormire mettete 1 cucchiaio di semi di lino in un bicchiere di acqua, al mattino bevetela. Le mucillagini dei semi costituiscono un vero e proprio toccasana per l’intestino bloccato ma bevete l’acqua solo dopo aver filtrato i semi. Lo stesso effetto si ottiene aggiungendo i semi di lino allo yogurt bianco o al kefir a base di latte. Ormai i semi di lino si trovano ovunque, anche nella grande distribuzione, prima dell’acquisto però accertatevi che siano di provenienza biologica.

LASCIA UN COMMENTO